Solo per adulti

Azzurrina aveva i capelli bianchi, ma essere albini non era considerato accettabile in quei tempi, tra quelle  mura... e la famiglia provò a tingerglieli... il risultato fu un pallido blu come quello che portavano le signore anziane qualche decennio fa...
La leggenda narra molte cose, e molte versioni diverse si affiancano e sfidano il mondo del mistero e dell'arcano, l'unica cosa certa è che Azzurrina  è vissuta nel castello di Montebello, e in questi meandri in un remoto 21  giugno è scomparsa...
Dimenticata dal tempo e dalla storia, la sua voce però ha resistito con forza a tutte le regole del razionale, e nel giorno del solstizio estivo di ogni lustro torna a farsi sentire tra le mura del castello.


A questo punto la leggenda lascia il posto alla scienza, che cerca di trovare una spiegazione sfoderando sofisticati e sensibilissimi strumenti tecnologici, il risultato però è... inspiegabile...

Quei rumori, per alcuni impercettibili, per altre persone hanno lo squillo di una risata, il flebile ansimare di un sorriso, o parole sempre diverse...

Sarà forse la suggestione, sarà forse la diversa sensibilità di ogni persona, ma in quei nastri, registrati nel corso degli anni, ognuno ci sente qualcosa di diverso e di soggettivo...


Il Castello di Montebello è visitabile di pomeriggio e di sera, sempre con una guida che illustra tanto il massiccio edificio e il suo storico contenuto quanto la storia di quella bambina scomparsa nel nulla che protesta con insistenza contro l'ingiustizia che le ha impedito di vivere la sua vita, condannandola a vagare sempre bambina in quel mondo inquietante di fantasmi e spiriti che non trovano pace....

Le visite organizzate nel pomeriggio sono più "friendly" e potrete portarci anche i vostri bambini, nelle visite serali il paranormale assume forme più inquietanti e sono riservate ai soli adulti.

Se volete dedicare una sera alla visita del castello e portare i vostri omaggi ad Azzurrina potrete sostare  col vostro camper proprio ai piedi del Castello, che poi raggiungerete a piedi con una passeggiata. Non avrete elettricità per guardare i vostri televisori, non avrete i lavelli per le vostre stoviglie o i bagni per una doccia calda ma avrete uno splendido panorama da osservare e una storia da ascoltare e da vivere profondamente....

Per chi fosse interessato a sfidare le regole del razionale, poi, comunico che il 21 giugno di ogni anno il castello non effettua le visite serali (probabilmente perchè in quell'occasione sono invitati tutti i più accreditati acchiappafantasmi) ma se vi piacciono le emozioni forti... è un bellissimo posto per trascorrere il solstizio d'estate...

Oltre che alle pendici del castello, i camper in paese sono ben tollerati, del resto chi è abituato a convivere con un fantasma non si spaventa certo per la presenza di qualche camper!

Le coordinate per il parcheggio sono N 43.97174, E 12.3683. Il comune è quello di Poggio Torriana - Rimini.

per approfondimenti, visita il link del Castello di Montebello dove troverai dettagli su tariffe, orari e informazioni storiche


2 commenti:

  1. Eccomi qua!
    Non so a chi rivolgermi perché, come scrivevo da me, non ho capito quanti siete e come siete XD
    In ogni caso, entro e mi ritrovo un post su Azzurrina... non ci credo!
    Da piccolo era la mia storia di fantasmi preferita! La sentii su Raidue in un programma pomeridiano, e da allora la raccontavo a tutti... per me era "la bambina che giocava con la palla" :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io ho l'immagine di questa bambina che gioca con la palla sulle scale... abbiamo un'infanzia in comune :-)

      Elimina